L’innovazione della federazione di biliardo

Cambiamenti in vista all’interno del mondo biliardistico e della F.I.BI.S. per la nuova stagione sportiva che inizierà tra pochi mesi.

Entro il 15 settembre dovranno infatti essere conosciuti tutti i programmi delle gare e delle viarie manifestazioni sportive.

I programmi dei vari comitati dovranno essere approvati dalla federazione e solo dopo attuati dalle rispettive provincie e regioni.

Quello che fino ad ora è certo, riguarda: il numero fisso di prove Regionali/provinciali (ovvero 5), sarà obbligatoria la presenza del settore arbitrale (almeno del direttore di gara nella fase di qualificazione e solo nella fase finale anche degli arbitri, mentre, per l’attività nazionale (5 prove) sarà obbligatoria già dalle fasi di qualificazione anche la presenza di un arbitro almeno per  ogni biliardo), tutti i giocatori in ogni prova otterranno un certo numero di punteggio e i partecipanti potranno decidere di iscriversi già da inizio anno a tutte e 5 le prove stabilite, si potrà infine partecipare al campionato Italiano solo se si sarà partecipati ad almeno 3 delle 5 prove stabilite.




Cambiamenti ci saranno per quello che riguarda le formule di gioco nelle varie manifestazioni sportive provinciali e regionali, non nazionali, visto che ci sarà la scelta o della partita singola con punteggio che varierà a seconda dalla categoria di appartenenza o del due su tre anche qui con punteggio variabile a seconda della categoria, tra l’altro, le poule finali delle varie categorie dovranno essere composte minimo dal numero di 4 giocatori e il numero di posti assegnati ad ogni regione per il campionato Italiano varieranno in base al numero dei tesserati di quella regione.

Tagli rispetto al passato ci saranno anche per quello che riguarda le iscrizioni alle manifestazioni provinciali e regionali le quali dovranno essere minimo €10 e massimo €30 per gare provinciali e € 35 per le regionali, inoltre, il montepremi dovrà essere assicurato almeno ai primi quattro finalisti, sarà infine previsto un rimborso spese (massimo 3 volte il costo iscrizione) solo nel caso di iscrizione superiore a 10€ .

I vari comitati dovranno inoltre versare nelle casse della federazione i vari accantonamenti al netto dei costi delle varie manifestazioni del settore arbitrale, rimborsi spese e montepremi, gli accantonamenti non saranno portati a conoscenza dei giocatori tesserati almeno per il momento.

Altro cambiamento è l’obbligo tassativo dell’utilizzo del sito BiliardoGare.it, che, attualmente non ancora responive e con poca navigabilità da smartphone e tablet.

Resta però vietato e costituisce illecito iscriversi a più competizioni sportive contemporaneamente, saranno inoltre rivalutati anche i vari handicap.

Modifiche ci saranno inoltre anche nei vari campionati Italiani sia per le varie categorie, sia per quelli ad iscrizione che per quelli a squadre.

Nel del comunicato (reperibile sul sito della federazione www.fibis.it), la F.I.BI.S. oltre a spiegare quelli che saranno i vari cambiamenti relativi alle quote di iscrizione, all’organizzazione delle varie manifestazioni sportive, spiega anche quelle che dovrebbero essere le norme di comportamento di arbitri e giocatori, illustra inoltre quella che dovrà essere la divisa obbligatoria nelle varie manifestazioni sportive.




A questo punto, seguono molti altri punti da migliorare come la poca visibilità data ai giovani e ai giocatori di categorie inferiori a quella dei Nazionali o dei Professionisti, coloro che però devono sostenere ed occuparsi della crescita del biliardo sono proprio questi giocatori, ovvero, gli Juniores, le prime, le seconde e le terze categorie, senza di essi infatti il biliardo morirebbe. 

La domanda allora sorge spontanea, sarà questo il modo giusto per far crescere il vero biliardo sportivo? Tuttavia, con queste regole e con questo comunicato, la federazione spera ovviamente che ci possa essere un influsso superiore e sempre maggiore di giocatori pronti ad iscriversi e a dare il loro contributo nelle varie manifestazioni sportive.

Ci si dovrà però concentrare per dare visibilità al biliardo anche oltre i confini italiani pubblicizzandolo in ogni modo.

Tutte le novità in un unico file scaricato dal sito www.fibis.it  Novità Attività Sportiva 2017-2018